La sentenza della Corte conferma che il vaccino di Gardasil uccide le persone... prove scientifiche al di là di ogni dubbio... quindi, dov'è il clamore?

La sentenza della Corte conferma che il vaccino di Gardasil uccide le persone... prove scientifiche al di là di ogni dubbio... quindi, dov'è il clamore?

La famiglia Tarsell ha combattuto il governo degli Stati Uniti per otto lunghi anni per convalidare l'onere medico della prova che il vaccino di Gardasil ha ucciso la loro figlia. Christina Richelle, 21 anni, "è morta per un'aritmia indotta da una risposta autoimmune" a Gardasil, un vaccino HPV che ha ricevuto solo pochi giorni prima della sua morte.

La sentenza finale è stata confermata dal Dipartimento della salute e dei servizi umani: il vaccino Gardasil della Merck causa problemi autoimmuni che causano improvvisa debilitazione e/o morte. Se la ragazza fosse stata uccisa da un folle con un fucile, allora ci sarebbero stati titoli su tutte le testate nazionali e una marcia su Washington. Dal momento che questa giovane donna è stata "colpita" a morte da un vaccino, tutta la storia viene nascosta.

Ad oggi si ritiene che il vaccino Gardasil sia responsabile della morte di 271 giovani donne e oltre 57.520 segnalazioni di eventi avversi ottenuti dal sistema di segnalazione degli eventi avversi vaccino (VERS).

Il caso di Tarsell fu inizialmente preso dalla Corte dei Vaccini, che è un sistema di indennizzo istituito per compensare le famiglie per che subiscono un danno da vaccino. I produttori di vaccini pagano un'accisa a questo sistema per ogni vaccino che vendono. Questo denaro viene utilizzato per pagare i danni a famiglie che possono dimostrare di essere state danneggiati da un vaccino. Questo sistema protegge i produttori di vaccini dal fatto di essere citato in giudizio in un vero tribunale, garantendo che i vaccini continuino a essere fabbricati per il "bene di tutti".


La storia di Christina Tarsell

Ciao. Mi chiamo Christina Richelle Tarsell, ma la gente mi chiama Chris. Ho festeggiato il mio 21° compleanno nel novembre 2007. Non sono vissuta per vedere il mio 22esimo.

Improvvisamente e inspiegabilmente sono morta nel mio letto nel giugno 2008. Un rapporto dell'autopsia diceva che la causa della mia morte era indeterminata. La mia famiglia voleva sapere cosa mi era successo e ha incaricato l'avvocato Mark Sadaka che ha condotto un'indagine approfondita. Esperti di livello mondiale in immunologia, il dottor Yehuda Shoenfeld e cardiologia ed elettrofisiologia e il Dr. Michael Eldar hanno determinato che sono morta per aritmia indotta da una risposta autoimmune al vaccino contro l'HPV Gardasil, vaccino ricevuto solo pochi giorni prima della mia morte.

Incredibilmente, per legge, i produttori di vaccini come Merck non possono essere ritenuti responsabili per i danni o le morti causate dai loro vaccini. L'unica risorsa che la mia famiglia aveva era di presentare un reclamo contro il Segretario della Salute e dei Servizi Umani per renderli responsabili.

Dopo 8 lunghi anni, il governo alla fine ha ammesso che abbiamo incontrato il nostro onere della prova che Gardasil ha causato la mia morte.

Questo mio caso può creare un precedente. Sono profondamente grata a tutti coloro che, guidati dalla verità e da una coscienza superiore, non lasceranno la mia morte liquidata come una "coincidenza".
Ecco i link alla sentenza del giudice Coster Williams e la sentenza rivista dal "Special Master".


Nel caso, il giudice Williams, ha assegnato una vittoria ai Tarsells:

"La mozione del firmatario per la revisione è CONCESSA. La decisione del Master Special che nega il risarcimento è VACATA, e il caso è RIMOSSO al Master Speciale per ulteriori procedimenti coerenti con questa decisione..."

E nel chiarire la sentenza, il Maestro Speciale Christian J. Morgan ha osservato:

"Il parere e l'ordine della Corte richiedevano un'ulteriore considerazione coerente con i principi giuridici articolati dalla Corte per l'analisi delle prove in questo caso tragico su una donna, Christina Tarsell, che morì troppo giovane. Sotto l'approccio dettato dalla Corte, la signora Tarsell ha diritto al risarcimento. Le parti dovrebbero anticipare che un ordine separato riguardante i danni sarà rilasciato a breve. Ai sensi della Regola Vaccine 28.1 (a), l'Ufficio di Gabinetto è incaricato di notificare alla Corte questa sentenza"

Questa sentenza dovrebbe essere una notizia pubblica importante e la gente dovrebbe sapere che questo vaccino sta causando così tante lesioni, danni e persino la morte.


Fonti:

  1. ActivistPost.com
  2. Law.Cornell.edu
  3. NaturalNews.com
  4. Gardasil.com
  5. HealthFreedomIdaho.org