Iscrizioni Scolastiche 2018/2019 (fascia 0-6)

Iscrizioni Scolastiche 2018/2019 (fascia 0-6)

È opinione del direttivo Corvelva che procedere all'iscrizione dei bambini per l'a.s. 2018/2019 sia una perdita di tempo e di denaro, nonché (soprattutto) lo spreco di un'ulteriore opportunità di creare disagio alle scuole, in particolare del circuito FISM.

Capiamoci: noi non abbiamo nulla contro le FISM (se non un po' di disappunto per come NON abbiano gestito questa discriminazione in atto), ma forse, nell'ottica di un cambio di governo (ci si augura), SE CI FOSSERO PRESSIONI ANCHE DA ALTRI FRONTI, VEDI SCUOLE IN DIFFICOLTÀ, AVREMMO SPERANZE DI VEDERE MODIFICATA QUESTA LEGGE ORRENDA. Pertanto, secondo noi, non ha senso iscrivere i bambini che non andrebbero a frequentare a settembre se non essendo sottoposti a vaccinazioni (e ci si augura che non si facciano scelte sulla salute spinti da un obbligo amministrativo). E non iscrivendoli potremmo, usiamo il condizionale, fare sorgere qualche dubbio, creare disagi e difficoltà all'orizzonte dei dirigenti e poi dei legislatori.

Ovviamente, come sempre, diamo qui una nostra visione della faccenda, senza pretendere in alcun modo di interferire sulle scelte personali delle singole persone. A voi restano le considerazioni finali, ma questa è la posizione dell'associazione in merito.

Veniamo ora all'analisi degli ultimi aggiornamenti in merito: articolo 18-ter del decreto fiscale, anticipa a quest'anno le semplificazioni di cui all'art.3/bis L.119, commi da 1 a 4 (quindi non anticipa la decadenza dell'iscrizione). Pertanto non vi verrà chiesto alcunché all'atto dell'iscrizione, scuola e asl (sentito il garante, vedremo) dovrebbero gestire tutto in autonomia: se non risultaste in regola, la scuola vi solleciterà a giugno, ed entro luglio si definirà la vs posizione. Appare a noi evidente che chi è attualmente in corso di iter di obiezione, ha poche speranze di ritrovarsi ancora nel limbo dell'indecisione a settembre 2018, perché è oltremodo probabile che le ASL provvedano a dare un giro di vite ben prima di tale data. Pertanto, la vs posizione sarà probabilmente ben nota prima dell'inizio del prossimo anno, qualunque sia la strada che intenderete percorrere (pagamento o ricorso sanzione), nel momento in cui non avrete provveduto ad iniziare le vaccinazioni entro il termine stabilito dalla notifica della ASL.

Speriamo di aver chiarito la nostra posizione e le nostre "visioni" dell'argomento. Buon proseguimento a tutti!