Efficacia del vaccino antinfluenzale nella comunità e nella famiglia

Efficacia del vaccino antinfluenzale nella comunità e nella famiglia
  • Suzanne E Ohmit, Joshua G Petrie, Ryan E Malosh, Benjamin J Cowling, Mark G Thompson, David K Shay, Arnold S Monto
  • DOI: 10.1093/cid/cit060
  • Marzo 2013

Abstract

Background: Esiste una riconosciuta necessità di determinare l'efficacia del vaccino antinfluenzale su base annuale e una lunga storia di studio delle malattie respiratorie nelle famiglie.

Metodi: Abbiamo reclutato 328 famiglie con 1441 membri, tra cui 839 bambini, e le abbiamo seguite durante la stagione influenzale 2010-2011. Sono stati raccolti campioni da soggetti con malattie respiratorie acute segnalate e testati con la reazione a catena della polimerasi trascriptasi inversa in tempo reale. Il ricevimento del vaccino antinfluenzale è stato definito sulla base di prove documentate di vaccinazione nelle cartelle cliniche o in un registro delle vaccinazioni. L'efficacia della vaccinazione antinfluenzale 2010-2011 nella prevenzione dell'influenza confermata in laboratorio è stata stimata utilizzando modelli di pericolo proporzionali a Cox adeguati all'età e alla presenza di condizioni ad alto rischio e stratificati in base allo stato di vaccinazione della stagione precedente (2009-2010).

Risultati: L'influenza è stata identificata in 78 (24%) famiglie e 125 (9%) individui; il rischio di infezione era dell'8,5% nei vaccinati e dell'8,9% nei non vaccinati (P = .83). L'efficacia corretta del vaccino nella prevenzione dell'influenza acquisita dalla comunità è stata del 31% (intervallo di confidenza del 95% [IC], da -7% a 55%). Nei soggetti vaccinati senza alcuna prova di vaccinazione della stagione precedente, è stata dimostrata una protezione significativa (62% [95% IC, 17%-82%]) contro l'influenza acquisita dalla comunità. È stata osservata un'efficacia notevolmente inferiore tra i soggetti vaccinati sia nella stagione corrente che in quella precedente. Non ci sono prove che la vaccinazione abbia impedito la trasmissione domestica una volta che l'influenza è stata introdotta; gli adulti erano particolarmente a rischio nonostante la vaccinazione.

Conclusioni: Le stime dell'efficacia del vaccino sono state inferiori a quelle dimostrate in altri studi osservazionali condotti nella stessa stagione. I risultati inaspettati di efficacia inferiore con vaccinazioni ripetute e nessuna protezione data l'esposizione domestica richiedono ulteriori studi.