Blog

Il termine "autismo" è stato coniato dallo psichiatra svizzero Eugen Bleuler nel 1908 per descrivere quei pazienti schizofrenici e severamente introversi. Nel 1943 lo psichiatra americano Leo Kanner diede al termine "autismo" un'accezione più vicina a quello che noi conosciamo ma la storia sulla definizione degli autismi non è stata semplici, soprattutto per i genitori. Le teorie sull'autismo dello psichiatra australiano, naturalizzato americano, Bettelheim (The Empty Fortress 1967) andavano a colpire ed incolpare i genitori e madri per la troppa freddezza.

0
0
0
s2sdefault

Esiste un controllo quando si parla di farmaci, anzi due: gli organi governativi che stabiliscono leggi e regole e i medici che con il “controllo sul campo” leggono i risultati e gli eventuali effetti collaterali di un farmaco. Perlomeno su carta esiste un controllo, ma tra le aziende produttrici di farmaci e gli enti di controllo e gli operatori sanitari vi è una sorta di “patto di fiducia”. Fino a prova contraria, se l’azienda afferma che un farmaco ha un certo effetto, gli utilizzatori, cioè i medici e i pazienti come destinatari finali, si fidano.

0
0
0
s2sdefault

Eurosurveillance, Europe's journal on infectious disease surveillance, epidemiology, prevention and control
Rita Sa’ Machado 1, Marina Perez Dunque 1, Soraia Almeida 2, Ivo Cruz 1, Ana Sottomayor 1, Isabel Almeida 2, Julio R. Oliveira 3-4, Delfina Antunes 1
1. Azienda Sanitaria pubblica, AceS Porto Ovest, ARS nord, Porto, Portogallo
2. Reparto di Emergenza, Centro Ospedaliero di Porto (CHP), Portogallo
3. Commissione per il controllo e prevenzione delle infezioni, CHP, Portogallo
4. Istituto di Scienze Biomediche Abel Salazar, Universita’ di Porto, Portogallo
2018

0
0
0
s2sdefault

Corvelva non fa raccolte fondi ma se il nostro programma scientifico ti sembra coerente ASSOCIATI. Solo in questo modo potrai sostenerci. Puoi darci il tuo sostegno anche se non sei Veneto perché i nostri progetti hanno eco nazionale ed il fine è comune. Ogni singolo euro verrà destinato a distruggere questo sistema malato ed ogni grammo di energia finalizzato solo a contrastare ogni obbligo. Siamo da sempre per la libertà vaccinale e terapeutica!

0
0
0
s2sdefault

Oggi abbiamo letto, con sgomento, le affermazioni dell'assessore alla scuola del comune di Spresiano (TV), tale sig. Tagliapietra, e ci siamo accorti che qualcosa evidentemente è sfuggito o a noi o alla classe politica veneta.
Lo stesso afferma che "non sarà dato un solo euro per calmierare le rette dei nidi alle famiglie che iscrivono i propri bambini presso realtà "novax" o "freevax"'.

0
0
0
s2sdefault

Dal 2 giugno al 9 giugno 2018 si sono susseguite una serie di manifestazioni in tutto il mondo. Argentina, Australia, Bulgaria, Cile, Germania, Serbia, Slovacchia, Tasmania, Polonia, Ucraina e Stati Uniti: tutti in maniera comune hanno chiesto Libertà di Scelta e Principio di Precauzione. In Italia abbiamo visto riempire già le piazze di Bari, Genova, Macerata, Pescara e Torino. In tutto il mondo centinaia di migliaia di genitori uniti e organizzati, pronti a imporsi su una pratica, quella vaccinale, che ha sempre di più l’aria del dogma e meno della scienza.

0
0
0
s2sdefault

Quale garanzia possiamo avere come genitori che i vaccini somministrati non siano contaminati da agenti infettivi pericolosi, da metalli o altre sostanze tossiche, che non provengano da lotti difettosi e potenzialmente mortali? Sin dai tempi delle vaccinazioni contro il vaiolo ci sono stati numerosi casi di contaminazione che hanno causato afta eptozootica e tubercolosi. È noto infatti che il Mycobacterium bovis (batterio della tubercolosi bovina) sia trasmissibile all’uomo così come l’Aphtovirus (virus dell’afta eptozootica), e che alcuni dei primi soggetti umani che hanno sperimentato il vaccino di Jenner sono morti giovani a causa della tubercolosi.

Ovviamente non si ha certezza sul tipo di agente infettivo e non è dato sapere se si trattò di coincidenza, di conseguenza di una trasmissione zoonotica causata dal vaccino o di un indebolimento della salute dell’organismo causato dalla vaccinazione che ha reso più suscettibile all’infezione della tubercolosi, ma sta di fatto che Edward Jenner (maestro venerabile della Loggia Royal Faith and Friendship dal 1811 al 1813) vaccinò suo figlio di soli 18 mesi contro il virus del vaiolo suino e otto anni più tardi nel 1798, contro il vaiolo bovino, per poi vederlo morire di tubercolosi all’età di 21 anni. E fu così di fatto che il rinomato scopritore/inventore delle vaccinazioni fu anche il primo genitore a rifiutare di praticare la vaccinazione dal secondo figlio dopo la cattiva esperienza avuta col primo, diventando al tempo stesso il primo no-vax della storia, tipico esempio di esponente delle istituzioni sanitarie che propone e pubblicizza le vaccinazioni infantili, ma preferibilmente sulla pelle dei figli altrui.

In ogni caso nell’articolo The cost of disease eradication. Smallpox and bovine tuberculosis[1] leggiamo che l’eradicazione del vaiolo umano ha lasciato una gran parte della popolazione mondiale altamente suscettibile alle infezioni zoonotiche da orthopoxviruses (il genere cui appartengono i vari virus del vaiolo, umano, bovino, suino etc.).

0
0
0
s2sdefault

Le vaccinazioni esavalenti quali Hexavac ed Infanrix sono state soggette ad approfondimenti scientifici legati all’aumento del rischio di morte improvvisa nei bambini fino ai 2 anni di età. Allo stato attuale sono disponibili varie fonti scientifiche e reports redatti dalle autorità regolatorie che sostengono l’assenza di un nesso di causa tra morte improvvisa infantile e somministrazioni di vaccini esavalenti1. Per valutare se le evidenze scientifiche prodotte sono sufficienti per garantire la sicurezza dell’Hexavac (durante la sua commercializzazione) e vaccini esavalenti in generale, si presenterà di seguito una revisione di tali fonti e reports e una discussione critica sulle responsabilità degli enti regolatori.

0
0
0
s2sdefault

Iscriviti alla Newsletter

© Copyright 2017-2018 Corvelva - Coordinamento Regionale Veneto per la Libertà delle Vaccinazioni - All Rights Reserved