Case Farmaceutiche

Esiste un controllo quando si parla di farmaci, anzi due: gli organi governativi che stabiliscono leggi e regole e i medici che con il “controllo sul campo” leggono i risultati e gli eventuali effetti collaterali di un farmaco. Perlomeno su carta esiste un controllo, ma tra le aziende produttrici di farmaci e gli enti di controllo e gli operatori sanitari vi è una sorta di “patto di fiducia”. Fino a prova contraria, se l’azienda afferma che un farmaco ha un certo effetto, gli utilizzatori, cioè i medici e i pazienti come destinatari finali, si fidano.

0
0
0
s2sdefault

Le autorità cinesi hanno giudicato GSK colpevole di aver corrotto sia ospedali che medici per promuovere i loro prodotti in Cina, utilizzando una rete di quasi settecento agenzie di viaggio per pagare medici, organizzazioni sanitarie e funzionari governativi.

0
0
0
s2sdefault

La Corte d’ appello di Orléans condanna Sanofi per i gravi rischi della depakine nelle donne incinte.

La casa farmaceutica Sanofi è condannata. “Libération” rivela oggi la decisione della Corte d’ appello di Orléans, emessa il 20 novembre, che coinvolge il produttore di Depakine, un antiepilettico ampiamente utilizzato per quasi cinquant’ anni.

0
0
0
s2sdefault

Iscriviti alla Newsletter

© Copyright 2017-2018 Corvelva - Coordinamento Regionale Veneto per la Libertà delle Vaccinazioni - All Rights Reserved