Il termine "autismo" è stato coniato dallo psichiatra svizzero Eugen Bleuler nel 1908 per descrivere quei pazienti schizofrenici e severamente introversi. Nel 1943 lo psichiatra americano Leo Kanner diede al termine "autismo" un'accezione più vicina a quello che noi conosciamo ma la storia sulla definizione degli autismi non è stata semplici, soprattutto per i genitori. Le teorie sull'autismo dello psichiatra australiano, naturalizzato americano, Bettelheim (The Empty Fortress 1967) andavano a colpire ed incolpare i genitori e madri per la troppa freddezza.

0
0
0
s2sdefault

Iscriviti alla Newsletter

© Copyright 2017-2018 Corvelva - Coordinamento Regionale Veneto per la Libertà delle Vaccinazioni - All Rights Reserved