Qual è la storia del vaccino contro il morbillo in America?

Qual è la storia del vaccino contro il morbillo in America?

Nel 1963 furono concessi in licenza i primi due vaccini contro il morbillo, entrambi contenenti il ​​ceppo Edmonston B, isolato da John Enders nel 1954, nello specifico il Rubeovax, un vaccino a virus vivo attenuato prodotto dalla Merck, e il Pfizer-Vax Measles-K, un vaccino a virus inattivato, prodotto appunto dalla Pfizer.1 

Al momento della sua approvazione, una singola dose di Rubeovax era in grado di prevenire il morbillo al 95%, e la copertura durava almeno 3 anni e 8 mesi. Tuttavia però, dal 30% al 40% dei bambini a cui fu inoculato, manifestavano febbre sopra i 39 C° a partire dal sesto giorno dalla vaccinazione con una durata da 2 a 5 giorni e, dal 30% al 60% sviluppavano anche "un'eruzione da morbillo modificata" (modified measles rash) 2 e, proprio causa dell'elevato numero di effetti collaterali, i funzionari della sanità pubblica e quelli della Merck raccomandarono allora il Rubeovax e l'immunoglobulina del morbillo in co-somministrazione, per ridurre significativamente le reazioni avverse. 3-4

Il vaccino Pfizer-Vax Measles-K invece, veniva somministrato in 3 dosi a intervalli di un mese l'una dall'altra e provocava molte meno reazioni avverse, tuttavia offriva un'efficacia limitata contro la malattia. La maggior parte dei bambini che avevano ricevuto il vaccino, infatti, non aveva livelli rilevabili di anticorpi. 5 Nel 1965 infine, iniziarono a comparire rapporti di una nuova e atipica malattia simile al morbillo che colpiva bambini precedentemente vaccinati con questo siero ed esposti al virus, i cui sintomi comprendevano rash, gonfiore, febbre, polmonite e versamento pleurico 6 e, a seguito di ciò, il vaccino fu ritirato dal mercato nel 1968. 7

Prima del 1963, proprio per contrastarne la natura altamente reattiva, Enders rese disponibile il ceppo Edmonston per consentire così ad altri ricercatori di lavorare incoraggiandoli ad attenuarne ulteriormente il virus. 8 Comparvero proprio nel 1963 altri vaccini anti-morbillo che utilizzavano il ceppo Edmonston B tra cui il M-Vac, prodotto da Lederle Pharmaceuticals, e altri generici fabbricati da varie società farmaceutiche tra cui Parke Davis e Eli Lilly ma, nel 1975, tutti quelli pediatrici approvati furono sospesi e sostituiti con due nuovi e più attenuati, 9 che furono sviluppati per l'uso a metà degli anni '60 proprio a causa dei numerosi effetti collaterali indesiderati correlati a quelli precedenti. Lirugen, prodotto da Pitman Moore-Dow, fu sviluppato dal ceppo Schwarz, derivato dall'ulteriore attenuazione del ceppo Edmonston A 10, approvato per l'uso nel 1965 ma sospeso negli Stati Uniti dal 1976 11 periodo dopo il quale rimase in uso solo al di fuori degli Stati Uniti. La Merck invece, utilizzando Moraten, attenuò ulteriormente il ceppo Edmonston B e nel 1968 produsse "Attenuvax" , 12 che è attualmente il vaccino contro il morbillo che si trova nel trivalente (morbillo, parotite e rosolia) MMRII, 13 e nel quadrivalente ProQuad. 14

Nel 1967 i funzionari della sanità pubblica annunciarono che il morbillo poteva essere eradicato dagli Stati Uniti in pochi mesi con l'introduzione e l'uso dei vaccini 15 ma, l'impiego nei bambini a partire da circa un anno di età e la spinta nel vaccinare con una dose tutti quelli che entravano a scuola, non portarino gli effetti tanto osannati, e continuarono a verificarsi epidemie proprio nelle popolazioni altamente vaccinate. 16-17 Nel 1971 gli stessi funzionari notarono che i focolai erano in aumento, incolpando la popolazione non vaccinata e la mancanza di leggi che richiedessero la vaccinazione come requisito d’accesso alle scuole. Essi riconobbero l'insuccesso, ma ne diedero la colpa a diversi fattori, tra cui la precocità della vaccinazione prima dei 9 mesi di età, l'uso del morbillo gamma-globulina, la manipolazione e lo stoccaggio improprio del vaccino e solo per il 3-5% il fallimento vaccinale. L'obiettivo dell'eradicazione del morbillo negli Stati Uniti non era più considerato come qualcosa che poteva essere raggiunto rapidamente, e forse, dopo tutto, non era proprio qualcosa di realizzabile. 

Negli anni '70 e '80 i focolai continuarono a verificarsi, colpendo principalmente i bambini in età prescolare e scolare. 19 Nel 1979, si tentò un ulteriore sforzo per l'eradicazione attraverso la vaccinazione, che doveva dare i risultati sperati entro il 1 ottobre 1982. 20 Proprio nel 1982 il numero record di casi era di 1.697 , mentre i funzionari della sanità pubblica dichiaravano pubblicamente che l'eradicazione era "dietro l'angolo". 22 I casi diminuirono di nuovo a 1.497 nel 1983 ma salirono di nuovo a 2.534, segnalati nel 1984. 23 Nel 1985 si arrivò a 2.813, con ben il 44% verificatisi però nei bambini precedentementre e adeguatamente vaccinati. 24

Nel 1989 ci fu un'altra ripresa e verso la fine dell'anno i casi riferiti furono 18.193, 25 con oltre il 40% in individui completamente vaccinati. 26 Il CDC legò in questo caso i focolai al fallimento vaccinale e alla non implementazione di programmi di vaccinazione, in particolare quelli rivolti ai bambini in età prescolare, ma continuava a riportare un tasso di efficacia del vaccino contro il morbillo del 95%, negando anche che l'immunità indotta stesse calando. Nel 1989, infine, il comitato consultivo per le immunizzazioni (ACIP) del CDC aggiornò le sue raccomandazioni suggerendo che tutti i bambini ricevessero 2 dosi di vaccino MPR prima dell'ingresso nella scuola, con la prima a 15 mesi e la seconda dai 4 ai 6 anni, ovvero prima dell'asilo e della scuola elementare. 27

Sempre nel 1989, il CDC sponsorizzò uno studio che prevedeva l'uso di due vaccini separati contro il morbillo, effettuato sui bambini delle minoranze che vivevano nell'area di Los Angeles. Uno dei due utilizzati era sperimentale e senza licenza, ma questa informazione non fu mai comunicata ai genitori. 28 Questo vaccino ad alto dosaggio, era volto a sopraffare gli anticorpi materni che naturalmente proteggono i bambini dalle infezioni durante il primo anno di vita secondo la teoria per cui la presenza di anticorpi materni al momento della vaccinazione può portare al fallimento vaccinale e al rischio di contrarre il morbillo in età più avanzata.  La sperimentazione fu interrotta nel 1991, dopo che nel 1990 iniziarono a comparire studi che segnalavano un più alto tasso di mortalità nelle femmine che lo ricevevano, omettendo però di rendere pubblico il tutto fino al 1996. Mentre il CDC sostenne che nessun danno ne risultò dall'uso, un bambino che prese parte allo studio morì a causa di un'infezione batterica, a parer loro non correlata alla vaccinazione. 29

Solo nel 1998 le preoccupazioni sulla sicurezza del vaccino combinato morbillo-parotite-rosolia emersero, a seguito di uno studio eseguito su 12 bambini (precedentemente sani) che manifestarono gravi disturbi gastrointestinali dopo la vaccinazione MMR 30 e 8 di loro svilupparono anche il disturbo dello spettro autistico, con genitori e medici che riferirono che i sintomi iniziarono subito dopo aver ricevuto la prima dose. Inoltre, i 13 medici coinvolti nello studio riferirono di aver indagato in aggiunta su oltre 40 casi simili. Sebbene questi ricercatori non stessero affermando che il vaccino MMR fosse responsabile dei problemi di salute riportati, sollecitarono comunque che fosse fatta adeguata ricerca sull'argomento. 31

In seguito alla pubblicazione, gli scienziati coinvolti nello studio, incluso l'autore principale Dr. Andrew Wakefield, furono oggetto di un enorme impegno da parte dei funzionari della sanità pubblica e dei responsabili delle vaccinazioni, nel tentativo di screditarne i risultati. 32 Verso la fine degli anni 2000, Wakefield e due ricercatori che vi contribuirono, Il Dr. John Walker-Smith e il Dr. Simon Murch, divennero destinatari delle azioni disciplinari del General Medical Council (GMC) del Regno Unito, sotto le accuse di cattiva condotta in associazione allo studio. Nel maggio 2010 Wakefield e Walker-Smith furono radiati e persero la licenza medica dopo esser stati giudicati colpevoli. 33 Walker-Smith presentò subito appello contro il verdetto e nel 2012 un tribunale del Regno Unito annullò la decisione. Il giudice criticò la commissione disciplinare GMC affermando che "Sarebbe una disgrazia se ciò dovesse accadere di nuovo". 34 In seguito alla pubblicazione del caso del controverso studio di Wakefield poi, numerosi ricercatori indipendenti replicarono i risultati35 ma, nonostante questa ulteriore letteratura scientifica, lui continua a essere demonizzato dalla stampa e dalla comunità medica. 36-37

Nell'agosto 2014 William Thompson, uno scienziato senior del CDC, si fece avanti affermando che i ricercatori del suo stesso consiglio omisero intenzionalmente dati che mostrerebbero un legame tra il vaccino MPR e l'autismo tra i ragazzi afroamericani 38. Secondo Thompson infatti, i ricercatori coinvolti nel 2004 nello studio arrivarono persino a distruggere dei dati attestanti le scoperte. Dopo che queste accuse vennero alla luce, il senatore della Florida Bill Posey, richiese un'indagine sugli scienziati coinvolti, proprio per determinare se fosse stata realmente commessa una frode nel tentativo di coprire questo legame. 39 L’occultamento del collegamento autismo e vaccino MPR da parte del CDC diventò il soggetto del film “Vaxxed: From Cover-Up to Catastrophe” un documentario il cui debutto fu programmato al Tribeca Film Festival di New York City nell'aprile del 2016 ma che dopo una serie di attacchi mediatici, fu ritirato, 40-41 e debuttò invece all'Angelika Film Center di Manhattan nell'aprile del 2016. 42 Ad oggi, funzionari governativi devono ancora indagare sulle accuse presentate da Thompson contro i suoi colleghi scienziati del CDC.

Nel Gennaio del 2015 il CDC si trovò ad esaminare un'epidemia di morbillo a Disneyland in California. In una dichiarazione rilasciata il 23 gennaio 2015, annunciò che 51 casi confermati erano stati collegati all'evento, incoraggiando così la prevenzione mediante la vaccinazione. 43 Tutto ciò scatenò la frenesia dei media e iniziarono a comparire centinaia di notizie di epidemie di morbillo, con conseguenti numerose denunce di diffamazione da parte di genitori di bambini non vaccinati. 44 A seguito di questi accadimenti, diversi legislatori statali si mossero per introdurre leggi con contenuti volti a eliminare o limitare le pre esistenti esenzioni per motivi religiosi ed etici. I sostenitori della libertà di scelta riscossero un enorme successo nello sconfiggere molte di queste misure restrittive, tuttavia in California ed in Vermont (che ha mantenuto soltanto l’esenzione per motivi religiosi)  furono comunque emanate. 45 Nel 2015, solo 188 casi sono stati segnalati in tutti gli Stati Uniti, 46 147 dei quali collegati all'epidemia in California, 47 e con un calo del 72% rispetto all’anno precedente. 48

Attualmente il comitato consultivo del CDC, sulle pratiche di immunizzazione continua ad esprimersi raccomandando che tutti i bambini ricevano 2 dosi di vaccino MPR, con la prima dose somministrata tra i 12 e i 15 mesi di età e la seconda somministrata tra i 4 e i 6 anni di età. 49


Bibliografia

  1. Hendriks J, Blume S Measles Vaccination Before the Measles-Mumps-Rubella Vaccine Am J Public Health. 2013 Aug;103(8):1393-401
  2. Terry LL The Status of Measles Vaccines - A Technical Report J Natl Med Assoc. 1963 Sep; 55(5): 453–455.
  3. bid
  4. Galambos L, Sewell JE Networks of Innovation: Vaccine Development at Merck, Sharp & Dohme, and Mulford, 1895-1995. Cambridge University Press, 1997.
  5. Terry LL The Status of Measles Vaccines - A Technical Report J Natl Med Assoc. 1963 Sep; 55(5): 453–455.
  6. Rauh LW, R. Schmidt R Measles immunization with killed virus vaccine. Serum antibody titers and experience with exposure to measles epidemic. 1965. Bull World Health Organ. 2000; 78(2): 226–231.
  7. CDC Selected Discontinued U.S. Vaccines Epidemiology and Prevention of Vaccine-Preventable Diseases, 13th Edition
  8. Hendriks J, Blume S Measles Vaccination Before the Measles-Mumps-Rubella Vaccine Am J Public Health. 2013 Aug;103(8):1393-401
  9. Institute of Medicine Committee to Review Adverse Effects of Vaccines. Adverse Events Associated with Childhood Vaccines (Evidence Bearing on Causality). Washington, DC: The National Academies Press. 1994 Chap. 6. P. 118
  10. Ibid
  11. CDC Selected Discontinued U.S. Vaccines Epidemiology and Prevention of Vaccine-Preventable Diseases, (The Pink Book) 13th Edition
  12. Institute of Medicine Committee to Review Adverse Effects of Vaccines. Adverse Events Associated with Childhood Vaccines (Evidence Bearing on Causality). Washington, DC: The National Academies Press. 1994 Chap. 6. P. 118
  13. FDA Measles, Mumps and Rubella Virus Vaccine, Live  May 16, 2017
  14. FDA Measles, Mumps, Rubella and Varicella Virus Vaccine Live. Oct 23, 2018
  15. Sencer DJ, Dull HB, Langmuir AD Epidemiologic basis for eradication of measles in 1967. Public Health Rep. 1967 Mar; 82(3): 253–256.
  16. Baratta RO, Ginter MC, Price MA et al. Measles (rubeola) in previously immunized children. Pediatrics. 1970 Sep; 46(3):397-402.
  17. Wood DL, Brunell PA Measles control in the United States: problems of the past and challenges for the future. Clin Microbiol Rev. 1995 Apr; 8(2): 260–267.
  18. Conrad JL, Wallace R, Witte JJ The epidemiologic rationale for the failure to eradicate measles in the United States. Am J Public Health. 1971 November; 61(11): 2304–2310.
  19. Wood DJ, Brunell PA. Measles Control in the United States: Problems of the Past and Challenges for the Future. Clin Microbiol Rev 1995; 8(2): 260-267. 
  20. Hinman AR, Brandling-Bennett AD, Nieburg PI. The opportunity and obligation to eliminate measles from the United States. JAMA. 1979 Sep 14; 242(11):1157-62.
  21. CDC Current Trends Measles -- United States, 1982 MMWR Feb. 04, 1983; 32(4);49-51
  22. Associated Press U.S. Cases of Measles Are Almost Eradicated. The New York Times. Oct. 3, 1982
  23. CDC Current Trends Measles -- North America, 1984 MMWR Jun. 21, 1985; 34(24);366-70
  24. CDC Measles -- United States, 1985 MMWR Jun. 06, 1986; 35(22);366-70
  25. CDC Summary of notifiable diseases, United States, 1989 MMWR October 5, 1990; 42 (53); 1-67
  26. CDC Current Trends Measles -- United States, 1989 and First 20 Weeks 1990 MMWR Jun 01, 1990; 39(21);353-355,361-363
  27. CDC Measles Prevention: Recommendations of the Immunization Practices Advisory Committee (ACIP) MMWR Dec 29, 1989; 38(S-9);1-18
  28. Cimons M CDC Says It Erred in Measles Study. Los Angeles Times. Jun. 17, 1996
  29. Fisher BL. Measles Vaccine Experiments on Minority Children Turn Deadly. NVIC Commentary. June 1996. Vol 2 No 2. Online. 
  30. Wakefield AJ, Murch SH, Anthony A et al. Ileal-lymphoid-nodular hyperplasia, non-specific colitis, and pervasive developmental disorder in children. Lancet. 1998 Feb 28;351(9103):637-41. (Retracted)
  31. NVIC Research into Vaccines, Autism and Intestinal Disorders Published in the Lancet Press Release. Mar. 3, 1998
  32. Ibid
  33. Boseley S Andrew Wakefield struck off register by General Medical Council. The Guardian. May. 24, 2010
  34. Aston J MMR DOCTOR JOHN WALKER-SMITH WINS HIGH COURT APPEAL. The Independent. Mar. 7, 2012
  35. Beck S Scientists fear MMR link to autism. The Daily Mail. May 28, 2006
  36. Buncombe A Andrew Wakefield: How a disgraced UK doctor has remade himself in anti-vaxxer Trump’s America. The Independent. May 4 , 2018
  37. Blanchard S Discredited doctor Andrew Wakefield who falsely claimed MMR jabs lead to autism is handed 'bad science' award - 20 years after his 'fatally flawed' report was published The Daily Mail. Oct. 16, 2018
  38. Attkisson S (Audio) CDC Addresses Allegations on Vaccine-Autism Link Omission. SharylAttkisson.com Aug. 29, 2014
  39. Posey B (Transcript) Congressman Wants CDC Investigated for Tampering With MMR Study The Vaccine Reaction. Aug. 1, 2015
  40. Cáceres M When the Media Thinks and Concludes for the People. The Vaccine Reaction. Mar. 29, 2016
  41. Mercola J Robert De Niro Enters the Vaccine Safety Battle. Mercola.com Apr. 26, 2016
  42. Ryzik M Anti-Vaccine Film, Pulled From Tribeca Film Festival, Draws Crowd at Showing. The New York Times. Apr. 1, 2016
  43. CDC U.S. Multi-State Measles Outbreak, December 2014-January 2015CDC Health Alert Network Jan. 23, 2015
  44. Fisher B Measles in Disneyland: Third MMR Shot and Vaccine Exemption Ban? Jan. 28, 2015
  45. NVIC State Vaccine Legislation in America 2015-2017. Oct 25, 2017
  46. CDC Summary of Notifiable Infectious Diseases and Conditions — United States, 2015. MMWR. Aug. 11, 2017; 64(53);1–143
  47. CDC Measles Cases and Outbreaks. Nov. 15, 2018
  48. CDC Summary of Notifiable Infectious Diseases and Conditions — United States, 2014 MMWR. Oct. 14, 2016; 63(54);1-152
  49. CDC Prevention of Measles, Rubella, Congenital Rubella Syndrome, and Mumps, 2013: Summary Recommendations of the Advisory Committee on Immunization Practices (ACIP). MMWR. Jun. 14, 2013; 62(RR04);1-34
  50. CDC. Vaccination Coverage for Selected Vaccines, Exemption Rates, and Provisional Enrollment Among Children in Kindergarten — United States, 2016–17 School Year MMWR Oct. 13, 2017; 66(40);1073–1080
  51. CDC. National, Regional, State, and Selected Local Area Vaccination Coverage Among Adolescents Aged 13–17 Years — United States, 2017 MMWR Aug. 24, 2018; 67(33);909–917

Fonte: www.nvic.org