"Ritardi e silenzi, pandemia evitabile"

"Ritardi e silenzi, pandemia evitabile"
(Tempo di lettura: 1 - 2 minuti)

Accuse a Oms, Paesi europei e Usa: "Perso tempo senza fare nulla"

Una catastrofe globale che si poteva evitare. A puntare il dito contro le responsabilità dell'Oms e dei leader mondiali è un rapporto indipendente secondo cui una rapida risposta a livello internazionale avrebbe potuto evitare che l'epidemia di Covid-19 scoppiata in Cina nel 2019 si trasformasse nel 2020 in una pandemia. E invece i ritardi nel capire e poi nel comunicare, le scelte sbagliate prima e la mancanza di coordinamento poi, hanno determinato il disastro. Il rapporto di un gruppo di esperti dell'Independent Panel for Pandemic Preparedness and Response, istituito dal direttore generale dell'Oms Tedros Adhanom Ghebreyesus dà risposte chiare e nette, indicando anche diverse soluzioni da adottare per il futuro tra cui anche decine di raccomandazioni, compresa l'attribuzione di maggiori poteri di sorveglianza all'Oms. Gli esperti non hanno esaminato le origini del Sars-Cov-2, ma criticano le autorità cinesi e l'organizzazione mondiale per la troppa lentezza nel riconoscere che il virus si stava diffondendo a Wuhan e poi nell'avvertire il mondo riguardo alla trasmissione dl virus da umani a umani. Ma non solo, quasi tutti i Paesi del mondo rinviarono gli interventi per vedere in che misura il virus si sarebbe diffuso, un prendere tempo che ha solo favorito la diffusione del virus. Le misure infatti arrivarono quando ormai era già tardi. «Per il futuro, dovrebbe essere usato dall'inizio un approccio precauzionale, ammettendo che una malattia respiratoria può diffondersi da persona a persona, a meno che non venga accertato il contrario», si afferma nel rapporto. Sbagliato quindi che l'Oms abbia aspettato fino al 30 gennaio per dichiarare che il covid era un'emergenza sanitaria di livello internazionale e per avere atteso fino all'11 marzo del 2020 per dichiarare la pandemia. Febbraio 2020 è stato poi un «mese perduto» durante il quale molti Paesi avrebbero potuto prendere iniziative per fermare la diffusione del virus. Nel documento ci sono anche raccomandazioni per il futuro: un nuovo trattato internazionale per la creazione di un Consiglio globale per le minacce alla salute; più poteri di indagine per l'Oms e la possibilità di pubblicare informazioni sulle epidemie anche senza l'approvazione dei governi; nuovi fondi per l'International Pandemic Financing Facility.

Fonte: https://www.ilgiornale.it/news/politica/ritardi-e-silenzi-pandemia-evitabile-1946157.html