Glifosato nei vaccini: Le analisi di Moms Across America

Glifosato nei vaccini: Le analisi di Moms Across America

Mamme e scienziati americani richiedono test sui vaccini all'FDA e CDC per il glifosato.

Mamme e scienziati americani richiedono test sui vaccini all'FDA e CDC per il glifosato.

A settembre 2016 l'associazione americana Moms Across America riceve i dati preliminari delle analisi eseguite da Microbe Inotech Laboratories Inc. su alcune fiale di vaccino.
Le fiale analizzate sono state molteplici ed i risultati sono stati allarmanti:

- DTap Adacel (Sanofi Pasteur) con 0,123 ppb di glifosato
- Influenza Fluvirin (Novaris) 0,331 ppb di glifosato
-
HepB Energix-B (Glaxo Smith Kline)
0,325 ppb di glifosato
- Pneumonoccal Vax Polyvalent Pneumovax 23, (Merck) 0,107 ppb di glifosato
- MMR II (Merck) 2,6671 ppm di glifosato

america analisi vaccini glifosato 1

america analisi vaccini glifosato 2

Moms Across America ha inviato una lettera il 1 ° settembre 2016 alla FDA, al CDC, all'EPA, al NIH, al Dipartimento della Sanità della California e al Senatore Boxer, chiedendo di far testare i vaccini per verificare e confermare la pericolosa contaminazione da glifosato "E nel frattempo chiediamo ai nostri legislatori di rescindere il mandato che costringe i genitori a vaccinare il loro bambino per poter frequentare la scuola, alla luce di nuove prove straordinarie".

Honeycutt, presidente di Moms Across America, afferma: "Siamo rimasti scioccati nel trovare la presenza di glifosato in tutti e cinque i vaccini e scoprire che la contaminazione del glifosato si è estesa ai nostri trattamenti medici. Il fatto è che il CDC, i produttori di vaccini e le nostre agenzie di regolamentazione avrebbero dovuto testare la contaminazione da erbicidi/pesticidi 40 anni fa prima che iniziassero a usare queste sostanze chimiche sui nostri alimenti e mangimi. 

I test sono stati condotti con il metodo Elisa che è considerato dalla comunità scientifica solo come metodo di screening e non accurato come la spettrometria di massa HPLC. Moms Across America ha provato per tutto il 2016 a richiedere a numerosi laboratori di testare ulteriori vaccini e finalmente dopo aver appreso i risultati, uno scienziato indipendente ha condotto numerosi cicli di test e ha confermato la presenza del glifosato nei vaccini. Ha inviato i suoi dati al senatore Sheehan, alla FDA, al NIH, ai funzionari governativi, ai principali media.

Mom Across America da anni si batte per l'eliminazione del glifosato negli almineti americani, notevolmente superiore ai quantitativi reperibili nei nostri alimenti europei, ma tutti dovrebbero sapere che i vaccini probabilmente contengono glifosato, un diserbante tossico che è riconosciuto dall'EPA come "effettore riproduttivo" che "può causare danni al fegato e ai reni" ed è dimostrato essere una neurotossina. L'OMS ha ritenuto il glifosato un probabile cancerogeno e per il principio di precauzione il nostro ISS dovrebbe verificare le tracce di Glifosato eventualmente contenute nei vaccini.

Noi, come gli amici americani, crediamo che nessuno stato o governo debba avere il diritto di imporre vaccini che possono contenere additivi nocivi incluso un probabile cancerogeno come erbicidi a base di glifosato, specialmente per i nostri bambini più vulnerabili. Certamente nessun genitore vorrebbe iniettare consapevolmente nel flusso sanguigno del suo neonato un probabile cancerogeno. Nessuna madre incinta vorrebbe mai essere vaccinata con una neurotossina e un interferente endocrino.


La domanda è: in che modo gli erbicidi a base di glifosato entrano nei vaccini?
La scienziata del MIT, la dottoressa Stephanie Seneff, ha teorizzato che "il glifosato potrebbe facilmente essere presente nei vaccini a causa del fatto che alcuni virus vaccinali (compreso il morbillo nell'MRR e il virus influenzale) sono coltivati su gelatina derivata dai legamenti dei maiali alimentati con dosi pesanti di glifosato grazie alla colutura OGM. I mangimi per bestiame sono autorizzati ad avere fino a 400 PPM di residui di glifosato dall'EPA.

Lo scienziato francese e esperto di glifosato, la ricerca di Seralini, ha dimostrato che il glifosato non viene mai usato da solo. Viene sempre utilizzato con adiuvanti (coformulanti / altri prodotti chimici) e hanno trovato questi coadiuvanti per rendere Roundup 1000X più tossico. Quindi la rilevazione del glifosato nei vaccini con questa metodologia indicherebbe la presenza di altri coformulanti che sono 1000 volte più tossici.

Toni Bark MD MHEM LEED AP e co-produttore del film BOUGHT, afferma: "Sono profondamente preoccupato di iniettare il glifosato, un noto pesticida, direttamente nei bambini. Né Roundup né glifosato sono stati testati per la sicurezza come iniettabili. L'iniezione è una via di accesso molto diversa dalla via orale. Le tossine iniettate, anche in dosi minuscole possono avere effetti profondi sugli organi e sui diversi sistemi del corpo. Inoltre, l'iniezione di una sostanza chimica insieme ad un adiuvante o virus vivi, può indurre gravi reazioni allergiche a quella sostanza in quanto i vaccini inducono il sistema immunitario a creare anticorpi contro qualunque cosa sia inclusa nel vaccino. Dato che il glifosato è pesantemente utilizzato nel mais, nella soia, nel grano, nel cotone e in altri prodotti, possiamo aspettarci di vedere più gravi allergie alimentari nei destinatari del vaccino. Inoltre, le sostanze chimiche a dosi ultra basse possono avere effetti potenti sulla fisiologia comportandosi quasi come ormoni, stimolando o sopprimendo i recettori fisiologici.

Fonte: www.momsacrossamerica.com
Download: USA: Glifosato nei vaccini