Rilevanza della neuroinfiammazione e dell'encefalite nell'autismo

Rilevanza della neuroinfiammazione e dell'encefalite nell'autismo

Front Cell Neurosci
Janet K. Kern, David A. Geier, Lisa K. Sykes and Mark R. Geier 
Gennaio 2016


Abstract

Negli ultimi anni, molti studi indicano che i bambini con una diagnosi di disturbo dello spettro autistico (ASD) hanno una patologia cerebrale che suggerisce una continua neuroinfiammazione o encefalite in diverse regioni del loro cervello. Prove di neuroinfiammazione o encefalite nell'ASD comprendono: attivazione microgliale e astrocitaria, un profilo proinfiammatorio unico ed elevato di cytokines ed espressione aberrante del fattore nucleare potenziatore della catena kappa-light-chain-enhancer delle cellule B attivate. Una stima prudente basata sulla ricerca suggerisce che almeno il 69% delle persone con una diagnosi ASD ha attivazione microgliale o neuroinfiammazione. L'encefalite, che è definita come infiammazione del cervello, è il codice di diagnosi medica G04.90 nella Classificazione internazionale delle malattie, 10a revisione; tuttavia, i bambini con una diagnosi di ASD non sono generalmente valutati per una possibile diagnosi medica di encefalite. Questo è un peccato perché se un bambino con ASD ha la neuroinfiammazione, trattare l'infiammazione cerebrale sottostante potrebbe portare a risultati migliori. Lo scopo di questa revisione della letteratura è quello di esaminare le prove di neuroinfiammazione / encefalite in quelli con diagnosi di ASD e di affrontare come una diagnosi medica di encefalite, se del caso, potrebbe giovare a questi bambini guidando trattamenti più immediati e mirati.


Fonte: www.ncbi.nlm.nih.gov