Ungheria

Ungheria

NOTA IMPORTANTE: Queste informazioni fotografano la situazione europea a settembre 2023. Si ricorda che per informazioni più specifiche e aggiornate sul singolo Paese è consigliabile contattare le organizzazioni locali.

Politiche vaccinali

In Ungheria l'immunizzazione è obbligatoria contro 11 (undici) malattie:

  1. difterite
  2. haemophilus influenzae tybe B
  3. epatite B
  4. morbillo
  5. parotite
  6. pertosse
  7. pneumococco
  8. poliomielite
  9. rosolia
  10. tetano
  11. tubercolosi

I genitori che scelgono di non vaccinare i propri figli possono essere multati. In pratica il 99% si accorda con i medici per dare un timbro del vaccino mentre il vaccino non viene somministrato al bambino. Quei pochi che hanno scoperto il problema dei vaccini durante gli effetti avversi del loro bambino e hanno deciso di combattere il sistema vengono citati in tribunale, dove vengono multati fino a quando il bambino non viene vaccinato. Pochissimi di loro hanno pagato le multe.


Scuola

Bambini non vaccinati in Ungheria: "Non ho sentito nessuno a cui sia stato impedito di andare a scuola a causa dei vaccini. All'asilo può succedere, anche se di solito i genitori non avevano intenzione di portare i figli all'asilo. Quindi non è una grande perdita per loro. Il problema principale è l'atteggiamento, la vessazione da parte del sistema. Ultimamente la Corte Suprema ha stabilito che l'obbligo scolastico è un livello di regolamentazione più forte nel sistema legale rispetto all'obbligo vaccinale, quindi tutti possono fare quello che vogliono per la vaccinazione, non importa cosa, il bambino va a scuola".


Homeschooling

La legislazione sull'istruzione pubblica consente l'homeschooling a determinate condizioni, ma è ancora in fase iniziale. La scelta della forma di istruzione più appropriata rientra tra i diritti dei genitori garantiti dalla Costituzione. In base alla scelta dei genitori, l'istruzione obbligatoria può essere completata con la frequenza scolastica o come studente privato (Legge CXC del 2011 sull'istruzione pubblica nazionale, articolo 45, sezione 5).

Nella maggior parte dei casi, i bambini vengono istruiti a casa a causa di una malattia o di altre circostanze speciali, come la residenza permanente all'estero o l'impegno in qualche tipo di professione (come lo sport o le arti). La legge prevede che gli alunni che studiano a casa siano iscritti a un istituto specifico che, in base alle proprie regole, è tenuto ad aiutare gli alunni a completare la loro istruzione offrendo consultazioni regolari e assistenza personale da parte del personale docente.

Per maggiori informazioni vistita il sito dell'HSLDA.


Calendario vaccinale

Per maggiori informazioni visita il sito dell'ECDC.


Riconoscimento e indennizzo dei danni da vaccino

Sembra che in Ungheria non ci siano reazioni avverse ai vaccini. Il regolamento stesso è abbastanza corretto ed educativo sulla questione. Essa afferma che tutto deve essere segnalato senza pensare se si tratti di un effetto collaterale del vaccino o meno, poiché il tempo lo dirà dopo aver raccolto i dati. In pratica, i medici rifiutano qualsiasi ipotesi di relazione causale con il vaccino somministrato. Nel rarissimo caso in cui un medico invii una segnalazione, questa verrà rifiutata dall'autorità in quanto "effetto collaterale non dimostrato", non risultando nemmeno nei registri.


Organizzazioni locali pro-libertà di scelta in campo terapeutico


Se trovi delle imprecisioni e vuoi aiutarci ad aggiornare la seguente scheda, scrivici a Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Ringraziamo EFVV per averci fornito le prime informazioni sulla situazione europea.

Obblighi in Europa

Obblighi in Europa
Clicca per scegliere lo Stato
Corvelva

Publish the Menu module to "offcanvas" position. Here you can publish other modules as well.
Learn More.