STUDIO: ASINTOMATICO COVID-19 NON CONTAGIOSO

STUDIO: ASINTOMATICO COVID-19 NON CONTAGIOSO

Pubblichiamo uno studio appena uscito in cui si conclude che l'infettività di alcuni portatori asintomatici di SARS-CoV-2 "potrebbe essere debole". In pratica hanno seguito tutti i contatti (455) di un asintomatico positivo Covid-19 e scoperto che nessuno era stato infettato. Lecito porsi più di qualche domanda in un momento storico in cui la cittadinanza (anche pediatrica) viene obbligata ad indossare mascherine persino all'aperto e dove stanno cercando di convincerci che per proteggere noi stessi e gli altri sia necessario il "distanziamento sociale".


ABSTRACT

Contesto: un focolaio in corso di coronavirus nel 2019 (COVID-19) si è diffuso in tutto il mondo. È discutibile se i portatori di virus COVID-19 asintomatici siano contagiosi. Riportiamo qui un caso del paziente asintomatico e presentiamo le caratteristiche cliniche di 455 contatti, che mira a studiare l'infettività dei portatori asintomatici.

Materiale e metodi: 455 contatti che sono stati esposti al portatore del virus asintomatico COVID-19 sono diventati i soggetti della nostra ricerca. Sono stati divisi in tre gruppi: 35 pazienti, 196 membri della famiglia e 224 membri del personale ospedaliero. Abbiamo estratto le informazioni epidemiologiche, i registri clinici, i risultati degli esami ausiliari e i programmi terapeutici.

Risultati: il tempo medio di contatto per i pazienti è stato di quattro giorni e quello per i familiari di cinque giorni. Le malattie cardiovascolari hanno rappresentato il 25% tra le malattie originali dei pazienti. Oltre al personale ospedaliero, sia i pazienti che i familiari erano isolati dal punto di vista medico. Durante la quarantena, sette pazienti più un membro della famiglia hanno manifestato nuovi sintomi respiratori, dove la febbre era la più frequente. L'emocromo nella maggior parte dei contatti rientrava in un intervallo normale. Tutte le immagini CT non hanno mostrato segni di infezione da COVID-19. Non è stata rilevata alcuna infezione da coronavirus 2 (SARS-CoV-2) per sindrome respiratoria acuta grave in 455 contatti mediante test dell'acido nucleico.

Conclusione: in sintesi, tutti i 455 contatti sono stati esclusi dall'infezione SARS-CoV-2 e concludiamo che l'infettività di alcuni portatori asintomatici di SARS-CoV-2 potrebbe essere debole.

Link allo studio: https://pubmed.ncbi.nlm.nih.gov/32405162/